2019 British GT Championship

Il Campionato britannico GT 2019 sarà disputato quest’anno da una griglia di 38 vetture, il maggior numero di iscritti nella sua storia di 27 vetture.

Anche se le iscrizioni una tantum hanno occasionalmente portato a griglie più grandi in occasione di eventi specifici, il totale di quest’anno in GT3, GTC e GT4 è il più grande dall’inizio del Campionato nel 1993.

Benjamin Franassovici, direttore generale del British GT Championship, ha dichiarato: “La risposta dei team e dei piloti nuovi ed esistenti ha ancora una volta superato le nostre aspettative. In precedenza ci siamo limitati a un massimo di 36 iscrizioni in tutta la stagione, ma il livello di domanda senza precedenti dall’apertura delle iscrizioni lo scorso ottobre ci ha richiesto una nuova valutazione”.

Il primo giorno di test a Donington Park, il 5 marzo, i pace setter di GT3 erano: Barwell Motorsport, che gestisce una Lamborghini Huracan guidata da Phil Keen e Adam Balon; Century Motorsport, la cui BMW M6 è guidata questa stagione da Dominic Paul e Ben Green, e Ram Racing, la cui Mercedes AMG è nelle mani di Ian Loggie e Callum Macleod nel 2019.

Nel frattempo, i protagonisti di GT4 sono stati il Team Parker Racing, Multimatic Motorsports e Balfe Motorsports.

Nick Jones e Scott Malvern del Team Parker guidano una Mercedes-AMG GT4 in questa stagione, mentre la Multimatic Sport ha Scott Maxwell e figlio del pluri-campione del TCC Andy Prilaux, Seb Prilaux, al volante della sua Ford Mustang GT4.

La McLaren 570S di Balfe Motorsport è nelle mani di Graham Johnson e Michael O’Brien per il campionato di quest’anno. Johnson, che è amministratore delegato della società che organizza la Professional Motorsport World Expo e pubblica la rivista PMW, è arrivato terzo più veloce durante la sessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *