BMW i4 concept, la coupé elettrica con il rombo: 530 cv e 600 km autonomia. In produzione dal 2021

BMW si affaccia al futuro senza dimenticare il passato: nella prima conferenza “virtuale” del Salone di Ginevra svela il concept i4, una Gran Coupé elettrica che dovrebbe entrare in produzione nel 2021 come il primo modello completamente elettrico del Gruppo nella classe premium di medie dimensioni. Una scultura su ruote che non cede nulla, con un rombo studiato per dare piacere, un’attenzione spasmodica per l’aerodinamica e un doppio rene gigantesco che nasconde tutta la tecnologia più moderna per gli Adas. La potenza? 530 cv che, promettono in casa BMW, garantisce le prestazioni di un V8. Il tutto con un’autonomia dichiarata di 600 km, grazie a un pacco batterie da 80 kWh. BMW Concept i4 dovrebbe entrare in produzione nel 2021 come il primo modello completamente elettrico del BMW Group nella classe premium di medie dimensioni.

Evidente il cambio di marcia, sin dal design: passo lungo, la linea del tetto fastback, sbalzi corti coniugati con un ‘ampia abitabilità. Linee nitide e morbide e volumi tesi si fondono in una scultura i cui profili sono evidenziati dagli inserti luminosi che traggono ispirazione da Vision iNEXT e sottolineano l’identità della marchio. Con i4 viene anche svelato anche la nuova linea di design marchio. Il logo, innanzitutto, rinnovato: bidimensionale e trasparente con la speciale tonalità di colore esterno Frozen Light Copper a una visibilità ancora maggiore. E anche negli interni i4 è un’auto che non ha solo il compito di guardare al futuro in termini di estetica, tecnologia e innovazione, ma che esplora anche il potenziale di progettazione soprattutto anche in termini di aerodinamica. La parte posteriore della BMW Concept i4 si sviluppa verso il basso con linee morbide che conferiscono modernità e solidità , cui fanno da contrappunto i gruppi ottici posteriori lungi e sottili a forma di L: un ghigno che tradisce le potenzialità sportive. Nelle labbra posteriori, prese d’aria verticali che migliorano la penetrazione così come la grembialatura.

Dove un tempo sarebbero stati trovati i terminali di scarico, gli elementi del diffusore nella BMW i Blue indicano la presenza di un sistema di trasmissione completamente elettrico e fanno riferimento al design della BMW i Vision Dynamics. Negli interni, l’innovazione incontra il minimalismo. Ogni elemento nella parte anteriore della cabina è orientato sul conducente. Il volante a tre razze sdoppiate con corona tronca si affaccia sul nuovo display curvo, con un raggruppamento degli schermi che ottimizza la presentazione delle informazioni e rende più intuitiva l’operazione di tocco del display. Il rombo, i suoni, sono studiati nel dettaglio: affidati al compositore Hans Zimmer insieme al designer sonoro BMW Renzo Vitale. Il motore elettrico sviluppato per la BMW i4 genera una potenza massima fino a 390 kW / 530 CV, che lo colloca accanto all’attuale motore a combustione BMW V8.

La quinta generazione di BMW eDrive si declina anche in una batteria ad alta capacità: 80 kWh per un’autonomia dichiarata di 600 km, dal peso di circa 550 chilogrammi. La produzione in serie della nuova BMW i4 inizierà nel 2021 presso lo stabilimento principale del BMW Group a Monaco dove, in futuro saranno fabbricati i veicoli a combustione, gli ibridi plug-in e tutti i veicoli elettrici del Gruppo che sta investendo circa 200 milioni di euro per portare a compimento la produzione in serie della BMW i4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *