C’è più stile nell’Insignia GSI

Opel ha scelto il Salone di Bruxelles per presentare le nuove versioni GSi Grand Sport e Sports Tourer della Insignia: berlina e wagon di grandi dimensioni rivale di Volkswagen Passat e Skoda Superb. Si tratta degli allestimenti sportivi della berlina cinque porte e della wagon – che debuttà due anni fa – aggiornate con le modifiche estese per il 2020 a tutta la gamma che hanno permesso di ridurre consumi ed emissioni. Per la cronaca, la Insignia è affiancata alla rassegna belga da tutte le altre novità recenti del marchio: la Grandland X plug-in hybrid, l’Astra aggiornata con propulsori rivisti e la nuova Corsa, presente anche nella variante elettrica da competizione

LE NOVITA’

A cambiare non poco è la mascherina: più larga e rastremata, ha un listello cromato meno ondulato che sembra sostenere l’emblema della Opel. Nella parte anteriore sono inediti anche il fascione, dove spicca la presa d’aria maggiorata nella parte bassa, ed i fari a led, composti ciascuno da 84 punti luminosi disposti su tre file. Si chiamano IntelliLux Led Pixel e modulano con più precisione il fascio luminoso, al fine di non “accecare” gli altri guidatori quando si tengono accesi gli abbaglianti. Un elemento che aumenta il già elevato tasso di sicurezza della Insignia dove spicca il Rear Cross Traffic Alert, che si avvale di sensori radar per scorgere la presenza di ostacoli non visti dal guidatore mentre sta effettuando una retromarcia: il sistema copre un angolo di 90° verso destra e sinistra fino a 20 metri di profondità, avvisando il guidatore tramite un segnale acustico o un messaggio visivo se corre il rischio di urtare un pedone o un ostacolo.

230 CV DI POTENZA 

Le Insignia GSi è dotata di un rinnovato motore benzina turbo 4 cilindri 2.0, che eroga 230 Cv a 5.000 giri e 350 Nm di coppia fra 1.500 e 4.000 giri. È il primo propulsore della Casa tedesca ad avere il sistema per la disattivazione dei cilindri, che in condizioni di guida poco impegnative (come una strada pianeggiante) ne disattiva due per migliorare i consumi, che infatti sono ragionevoli per un’auto di questa potenza lunga 490 cm: la Opel dichiara una media di 11,7 km/l. A migliorare l’efficienza contribuisce anche il cambio automatico a 9 marce, una in più del vecchio modello, che dalla sua però aveva un motore sempre “duemila” ma con 260 Cv e 400 Nm. Le Insignia GSi hanno di serie l’assetto regolabile, il sistema per selezionare la modalità di guida (compresa la specifica Competition) e il 4×4, con due frizioni al posto del differenziale posteriore meccanico. Il divertimento è assicurato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *