Citroen C5 Aircross hybrid in anteprima al Salone di Bruxelles

L’offensiva elettrificata del Doppio Chevron comincia a Bruxelles con l’anteprima della variante ibrida plug-in della Citroen C5 Aircross e proseguirà nell’immediato a fine febbraio con la presentazione, a Parigi, della versione di serie del concept ginevrino a batteria Ami One. Il Suv (che per Citroen significa adesso Silent Urban Vehicle) sarà il primo modello ricaricabile del brand francese di Groupe Psa.

Il modello ad alimentazione termica è già sul mercato ed ha già riscosso l’interesse dei clienti, che l’hanno già acquistato in 100 mila esemplari. I dati tecnici sul motore, sulla batteria e sull’autonomia sono quelli noti da tempo. Il sistema è basato sul quattro cilindri benzina da 1.6 litri abbinato ad un’unità elettrica da 80 Kw (108 cavalli) ed alla trasmissione automatica e-Eat8. La potenza di sistema raggiunge i 225 cavalli e la coppia massima arriva a 320 Nm.

Con i suoi 4,5 metri di lunghezza, la C5 Aircross hybrid conferma la propria spaziosità. Il costruttore lo presenta come «il più modulabile del suo segmento». Infatti, i tre sedili posteriori sono individuali, scorrevoli, inclinabili e ripiegabili a scomparsa. Non solo: malgrado l’adozione del sistema ibrido, il bagagliaio è ancora “best in class” e la sua capacità minima è di 460 litri.

Al Brussels Motor Show (160 espositori) aperto al pubblico tra il 10 ed il 19 gennaio il Suv alla spina verrà presentato al grande pubblico (oltre mezzo milione di ingressi lo scorso anno) con la sua percorrenza elettrica fino a 50 chilometri. Emissioni di Co2 e consumi dichiarati nel nuovo ciclo di omologazione Wltp sono rispettivamente di 39 g/km e di 1,7 l/100 km.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *