CORONAVIRUS: In California si è deciso di chiudere gli Universal Studios Hollywood e i parchi tematici Disney.

ILe strutture non saranno aperte al pubblico a partire da sabato 14 marzo e la possibile riapertura è prevista, attualmente, per la fine del mese.

Un portavoce degli Universal Studios Hollywood ha dichiarato nel promeriggio: “La salute e la sicurezza dei nostri membri del team e degli ospiti è sempre una delle nostre priorità. Per un eccesso di prudenza e in risposta alle linee guide date dal dipartimento della salute pubblica della California, gli Universal Studios Hollywood chiuderanno temporaneamente a partire da sabato 14 marzo. Il parco dovrebbe riaprire il 28 marzo mentre continuiamo a monitorare la situazione“.
Per ora non è stato invece annunciata l’eventuale chiusura di Universal Orlando.

Disney ha preso una decisione analoga dichiarando: “Anche se non ci sono stati casi di Covid-19 a Disneyland Resort, dopo aver preso in considerazione gli ordini del Governatore della California e nell’interesse degli ospiti e dello staff, stiamo procedendo con la chiusura di Disneyland Park e Disney California Adventure a partire dal 14 marzo fino alla fine del mese“. Gli hotel resteranno invece aperti fino al 16 marzo per permettere agli ospiti di organizzarsi con i trasporti e Disney pagherà i propri dipendenti durante il periodo di chiusura.

In California, come ha annunciato il governatore Gavin Newsom, non potranno svolgersi eventi che prevedono la presenza di oltre 250 persone fino alla fine di marzo, mentre quelli con un’affluenza minore possono svolgersi ma prendendo le dovute precauzioni e mantenendo le distanze di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *