Morgan rivoluziona telaio delle sue sportive. Dal 2020 avvio della produzione delle nuove CX-Generation

Morgan Motor Company, la celebre Casa costruttrice britannica che dallo scorso marzo è controllata dalla italiana Investindustrial della famiglia Bonomi, conferma per il 2020 il lancio della nuova CX-Generation. Dopo 84 anni questi nuovi modelli, già anticipati con Plus Six vista in marzo a Ginevra, segneranno la fine del telaio in tubi di acciaio (completato da centine in legno) che aveva debuttato nel lontano 1936.

Utilizzata ancora nei modelli Morgan 4/4, Plus 4 and V6 Roadster, questa struttura sarà sostituita da una più moderna ed efficiente architettura in alluminio che abbasserà il peso di 97 kg. Sebbene i dettagli completi dei nuovi modelli CX-Generation non siano ancora stati svelati, Morgan conferma che la gamma presenterà una variante con cambio manuale, nonché un motore con una capacità inferiore rispetto al 6 cilindri 3.0 turbo utilizzato nella Plus Six. Morgan non ha confermato una data di fine ufficiale per la produzione dei tradizionali modelli di telai in acciaio, ma ha ufficializzato che prima della sua interruzione verranno fabbricati parallelamente ai nuovi modelli CX.

«Per una piccola azienda come Morgan – ha detto Steve Morris, CEO di Morgan Motor Company – il passaggio alla piattaforma in alluminio CX-Generation rappresenta un impegno significativo. Dopo il successo di questa novità e della Plus Six all’inizio di quest’anno, passeremo a una base che si adatta alle crescenti esigenze dei nostri clienti, nonché ai futuri requisiti legislativi. L’ingegneria avanzata racchiusa nella nuova piattaforma sarà una base fondamentale per la prossima generazione di auto sportive Morgan – ha concluso Morris – e dimostra ulteriormente l’eccitante miscela di artigianato e tecnologia che rende uniche le auto Morgan».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *